Approfondimenti, Edicola News, Lavoro e Previdenza

Incentivi assunzione per studi professionali: segretaria e dipendenti

Incentivi assunzione per studi professionali: segretaria e dipendenti

finanziamenti_imprese

Anche un libero professionista, come un’azienda, può assumere del personale, per l’attività di studio, beneficiando di agevolazioni.

Gli incentivi all’assunzione sono di diverso tipo, e consistono soprattutto in sgravi contributivi, o in bonus che vengono conguagliati in sede di pagamento dei contributi.

I benefici cambiano a seconda dei requisiti posseduti dal dipendente assunto: tuttavia, non tutte le agevolazioni all’assunzione valide per le imprese possono essere utilizzate dai professionisti. Vediamo insieme, in questa breve guida, quali sono gli incentivi all’assunzione fruibili dagli studi professionali.

Bonus disoccupati 2016

Si tratta di un incentivo all’assunzione di disoccupati da oltre 6 mesi, pari ad uno sgravio contributivo del 40%, sino ad un tetto massimo di 3.250 Euro, per tutte le assunzioni a tempo indeterminato, a partire dal primo gennaio 2016.

Il Bonus disoccupati è stato introdotto dalla Legge di Stabilità 2015, ed è pari, per le assunzioni sino al 31 dicembre 2015, al 100% dei contributi a carico del datore, sino ad un massimo di 8.060 Euro.

Bonus Garanzia Giovani

Il Bonus Garanzia Giovani è un incentivo all’assunzione, che può essere fruito per l’inserimento, sia a tempo determinato (superiore a 6 mesi) che indeterminato, compreso il contratto di apprendistato, di dipendenti under 29 iscritti alla banca dati Garanzia Giovani.

L’agevolazione può essere richiesta non solo dalle aziende, ma anche dai professionisti datori di lavoro, per le assunzioni effettuate a partire dal primo maggio 2014. Il bonus può essere fruito anche per i contratti part-time, purchè l’orario sia superiore al 60%.

L’incentivo, nel dettaglio, è pari ad un massimo di:

2.000 Euro, per i contratti a tempo determinato dai 6 ai 12 mesi, in caso di profilazione molto alta del giovane (in caso di profilazione alta l’importo scende a 1500 Euro);

4.000 Euro, per i contratti a tempo determinato oltre i 12 mesi, in caso di profilazione molto alta del giovane (in caso di profilazione alta l’importo scende a 3000 Euro);

6.000 Euro, per i contratti a tempo indeterminato, in caso di profilazione molto alta del giovane (in caso di profilazione alta l’importo scende a 4500 Euro).

Le assunzioni di giovani con profilazione media arrivano a 3.000 Euro, per i soli contratti a tempo indeterminato, mentre, per quelli aventi profIlazione bassa, si arriva ad un incentivo di 1500 Euro.

Chi è assunto con contratto di apprendistato può cumulare i benefici previsti per gli apprendisti col bonus Garanzia Giovani, che arriva, in questo caso, a 10.000 Euro (per le assunzioni con contratto di apprendistato per il conseguimento della qualifica o del diploma professionale).

Apprendistato

L’apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani. Esistono, in particolare, tre differenti tipologie contrattuali:

-Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale;

-Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere;

-Apprendistato di alta formazione e ricerca;

Secondo il Ccnl per i dipendenti degli studi professionali, la terza tipologia di apprendistato è divisa in due sottocategorie:

– apprendistato di alta formazione;

– apprendistato per il praticantato per l’accesso alle professioni ordinistiche ed altre esperienze professionali.

Ciascuna di tali forme contrattuali dà luogo, per il datore di lavoro-professionista che assume, ai seguenti benefici, per i primi 3 anni di contratto, pari al periodo formativo:

aliquota contributiva a carico del datore ridotta al 100% (salvo l’1,61% previsto per finanziare la Naspi), per i datori con meno di 9 dipendenti;

– nessun pagamento del premio Inail;

– inquadramento economico inferiore sino a due livelli rispetto alla qualifica da conseguire, o il riconoscimento di una retribuzione pari ad una percentuale di quella prevista per un lavoratore già qualificato;

– integrale deduzione dei costi dalla base imponibile Irap.

Bonus donne disoccupate

Si tratta di un incentivo, riconosciuto anche ai datori di lavoro liberi professionisti, che prevede uno sgravio contributivo del 50%, per l’assunzione di:

– donne di qualsiasi età, ovunque residenti, e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi ;

– donne residenti in aree svantaggiate, o impiegate in una professione o in un settore economico caratterizzati da forte disparità occupazionale di genere prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi .

L’incentivo è valido anche per i contratti a tempo determinato: per le assunzioni a tempo indeterminato, la durata massima dell’incentivo è pari a 18 mesi.

Bonus disoccupati over 50

Anche tale incentivo prevede uno sgravio contributivo del 50%: è fruibile in caso di assunzione di un lavoratore over 50, privo di un impiego regolarmente retribuito da almeno 12 mesi.

Lavoratori in Cigs e mobilità

Per l’assunzione a tempo indeterminato di lavoratori che abbiano fruito della CIGS (Cassa integrazione straordinaria) per almeno 3 mesi, anche non continuativi, dipendenti di aziende beneficiarie di CIGS da almeno 6 mesi, e per l’assunzione di lavoratori iscritti nelle liste di mobilità, il datore ha diritto ai seguenti incentivi:

– contributi pari a quelli versati per gli apprendisti, per 12 mesi.

contributo mensile pari alla metà dell’indennità di mobilità che sarebbe spettata al lavoratore, sino ad un massimo di 36 mesi, per lavoratori over 50 residenti nel Sud Italia e nelle aree ad alto tasso di disoccupazione.

 

Lavoratori che fruiscono della Naspi

Per l’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di lavoratori che fruiscono dell’indennità di disoccupazione Naspi, al datore di lavoro spetta un incentivo pari al 50% dell’indennità residua non percepita dal disoccupato: la percentuale sarà probabilmente ridotta al 20%, dal 2016, secondo quanto previsto dal Decreto di riordino degli ammortizzatori sociali.

 

FONTE: http://bit.ly/1N0UjIe

Annunci

1 thought on “Incentivi assunzione per studi professionali: segretaria e dipendenti”

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...