Edicola News

Pensionati esclusi dal canone RAI in bolletta

Pensionati esclusi dal canone RAI in bolletta

news

Messaggio n. 129 del 14 gennaio 2016

I pensionati, analogamente agli anni passati, possono continuare a chiedere il pagamento del canone RAI 2016 direttamente mediante trattenuta mensile sul trattamento previdenziale. A tal fine, dovranno procedere a confermare la richiesta già inoltrata all’INPS, entro il 1° febbraio 2016. I pensionati, infatti, verranno contatti direttamente dell’Istituto se la domanda di rateazione del canone è stato chiesto in data anteriore al 1° gennaio 2016.

In caso di mancata conferma, le istanze già presentate verranno archiviate, con la conseguente applicazione della normativa introdotta dalla Legge di Stabilità 2016, ossia addebito del canone nella prima fattura elettrica successiva al 1 luglio p.v.

A chiarirlo è l’INPS con il Messaggio n. 129 di ieri.

Canone RAI in bolletta – Com’è noto, la Legge di Stabilità 2016 (L. n. 208/2015) all’art. 1, co. 152 e ss. ha introdotto talune innovazioni rispetto alla disciplina riguardante il canone di abbonamento alla televisione per uso privato. In particolare, per quanto riguarda le modalità di pagamento, ha stabilito che detto canone, a decorrere dal 1 gennaio 2016, deve essere pagato, in via ordinaria, mediante addebito in fattura per i titolari di utenza di fornitura di energia elettrica. Resta fermo che tale canone di abbonamento è dovuto una sola volta in relazione a tutti gli apparecchi detenuti dai componenti di una famiglia anagrafica nei luoghi adibiti a propria residenza o dimora.

Inoltre, limitatamente al 2016, il primo addebito di canone avverrà nella prima fattura elettrica successiva al 1 luglio p.v.

Canone Rai e pensionati – Tuttavia, la novellata disciplina non ha abrogato l’art. 38, comma 8, del decreto legge n. 78/2010 convertito nella legge n. 122/2010, che attribuisce ai pensionati, il cui reddito di pensione non superi € 18.000, la facoltà di richiedere a questo Istituto la trattenuta su pensione dell’importo del canone di abbonamento Rai – in un numero massimo di undici rate – senza applicazione di interessi.

Quindi,in considerazione delle richieste già pervenute nel corso del 2015, relative al pagamento del canone di abbonamento RAI 2016, al fine di evitare disagi è stata inviata ai contribuenti interessati una comunicazione finalizzata a confermare le predette istanze – effettuate anteriormente all’entrata in vigore delle novità legislative sopra richiamate – entro il 1° febbraio 2016 presso le Sedi INPS territoriali.

In caso di mancata conferma, le istanze già presentate verranno archiviate, con la conseguente applicazione della normativa introdotta dalla Legge di Stabilità 2016, ossia addebito del canone nella prima fattura elettrica successiva al 1 luglio p.v.

FONTE: http://bit.ly/1KgYMoR

Annunci

1 thought on “Pensionati esclusi dal canone RAI in bolletta”

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...