Edicola News, Norme e Giurisprudenza

Effetti del patto di prova nullo e reintegra nel posto di lavoro

Effetti del patto di prova nullo e reintegra nel posto di lavoro

vertenze_lavoro

Con sentenza del 3 novembre 2016 il Tribunale di Milano, dopo aver rilevato la nullità del patto di prova relativo ad un lavoratore assunto con “le tutele crescenti” previste dal decreto legislativo n. 23/2015, ha disposto la reintegra del lavoratore ai sensi dell’art. 3, comma 2, del predetto decreto, con un indennizzo di natura risarcitoria pari a 12 mensilità dell’ultima retribuzione utile ai fini del TFR.

Secondo il giudice il mancato superamento del periodo di prova non supportato dal patto di prova per iscritto, va ricondotto nell’alveo del licenziamento disciplinare, con la non applicazione di quanto previsto dal comma 1 (illegittimità del licenziamento e conferma del provvedimento con il riconoscimento della sola indennità di natura risarictoria predeterminata dal Legislatore).

Annunci

1 thought on “Effetti del patto di prova nullo e reintegra nel posto di lavoro”

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...