Edicola News, Norme e Giurisprudenza

Cassazione: furto di modico valore e licenziamento

Con sentenza n. 24014 del 12 ottobre 2017, la Corte di Cassazione ha affermato la legittimità di un licenziamento per giusta causa susseguente alla constatazione che un dipendente, già addetto alla sicurezza aziendale, aveva asportato dagli scaffali beni di modico valore (9,80 euro), cosa che era stata verificata dal controllo all’uscita.

Secondo la Suprema Corte la modesta entità non va rapportata al valore patrimoniale ma alla sua componente oggettiva, ovvero alla sua idoneità a far venir meno il rapporto fiduciario che è alla base del rapporto di lavoro.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...